Be happy with what you have to be happy with.

logo

Avendo partecipato al concorso online di 242 Tv, ho ricevuto una bella recensione da parte della rivista cinematografica online Zabriskie Point. L’autore della recesione è Francesco De Nobili.

Incollo la recensione.
“Nelle parole di Piero Costantini il suo “Camille” non è un cortometraggio bensì un film breve. Fidatevi, non si tratta solo di semantica; la differenza c’è e si nota. La definizione di film breve è assolutamente calzante perché questo lavoro del lungometraggio (o film) ha tutto, fuorché la durata. E a guardarlo viene voglia di attendere il primo film lungo di Piero Costantini. In questo ottimo lavoro dalla chiara venatura horror, assistiamo ad una storia oscura e misteriosa,fatta di voci lontane, incubi e racconti macabri, ma anche di problemi irrisolti, di follia e di morte; quella morte che non sembra preoccupare il gatto Camille.
Una scena d’apertura che ricorda quella di “The Shining” al quale per la verità il regista, che è anche montatore e sceneggiatore di quest’opera, sembra dovere più di un’ispirazione…
La regia di Costantini è molto interessante per ritmo e movimenti. Ottime le prove di tutti gli attori, compreso il piccolo Jacopo Robortella. Una menzione di merito va al direttore della fotografia Blasco Giurato che, se da un lato non ha bisogno di presentazioni, va applaudito per aver contribuito alla riuscita del lavoro di un giovanissimo regista come Piero.”

Link alla pagina originale:
http://www.zabriskiepoint.net/node/9569
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail


You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>